Site de l'Office de Tourisme de Théoule sur Mer
22°C
16°C
Site de l'Office de Tourisme de Théoule sur Mer
Domenica 28 Maggio
Mercoledì 21 Giugno

villaggi ed artigianato
Accueil > Visite > villaggi ed artigianato
Publié le 02/09/2013 13:50:00



Printer Friendly Page Send this Story to a Friend Create a PDF from the article


VILLAGGI SI APPOLLAIATO



AURIBEAU :  A 16 km di Théoule, circa 20 minuti
Il vecchio villaggio si è appollaiato su una collina a 130 m di altitudine mentre il nuovo Auribeau si distende al suo piede lungo il fiume Siagne a solamente 20 m di altitudine. A vedere:  La chiesa del XVIIIème secolo, la porta fortificata, portale SOUBRAN, le sue vie fiorite. Del tavolo di orientamento, punto di vista sul Tanneron, la foresta di Peygros, i Préalpi di Grasse, il Picco dei Courmettes ed il vassoio di Valbonne. A non mancare:  Il "cirier di Auribeau" (fabbricazione artigianale di candele).

BREIL SUR ROYA : A 104 km di Théoule, circa 1 ora10 minuti
Questo villaggio, francese da 1947 sono annessi adesso al Comune di Breil su Roya. Una volta importante ha perso di questa importanza dalla costruzione del RN204 e della ferrovia. (Si appollaiato a 615 m di altitudine domina la valle del Roya.

CABRIS : A 26 km dI Théoule, circa 25 minuti
Dell'altezza di 550 m di altitudine sovrasta Peymeinade e Spéracèdes. Vicino alla chiesa, del posto Mirabeau dove si trovava il castello demolito in 1794, magnifico punto di vista di Nizza al Massiccio dei mori. A vedere:  La chiesa del XVIIème secolo, la cappella Saint Jean, una delle due cappelle ottagonali delle Alpi Marittimi, la cappella Sainte Marguerite, le vie del vecchio villaggio.

CARROS : A 52 km di Théoule, circa 45 minuti
Il vecchio villaggio si trova a 5 km della città nuova. Data del XIIème secolo col suo castello che accoglie il "Centro Internazionale di arte Contemporanea" adesso. Carros villaggio vale veramente la pena di misurare le sue vielles vie e le sue scale, affascinante e riposante. Dell'altezza dei suoi 380 m, offre un panorama sulle Alpi ed il Méditerrannée.

COARAZE : A 70 km di Théoule, circa 55 minuti
Villaggio medievale chiamato "il villaggio del sole", Coaraze si è appollaiato ad un'altitudine di 640 m.  Del giardino pubblica, bella vista sul fondo della valle ed i Monti circondando. All'interno del villaggio si trova delle vecchie vie con lungo passaggio incurvato. La sua chiesa del XIVème secolo ed i differenti quadranti solari che ornano la facciata del municipio suo a vedere prima di lasciarlo.

EZE : A 65 km di Théoule, circa 40 minuti
Si appollaiato alla cima di una scogliera, è uno di villaggi più belli delle Alpi Marittime ed uno dei visitato più. Di numerosi artisti, gallerie di arte e botteghe hanno invaso. A vedere:  la cappella che data della media età, la chiesa del XVIIIème secolo, il giardino esotico che cinge le rovine del castello e che culmino a 429 m.  Del tavolo di orientamento, spunta bello di vista di St Tropez all'Italia.

GOURDON : A 42 km di Théoule, circa 35 minuti
Costruito alla punta di un sperone roccioso, Gourdon "Il Sarazine" domina di 300 m la frazione di Ponte del lupo, ragguardevole il limite delle gole del Lupo. Del posto di Victoria bel panorama sulla costa, di Nizza all'Esterel. Il castello, restaurato al XVIIème secolo può visitare si. Le vie del villaggio accolgono di numeroso artisants (vetrerie di arte) profumerie, ciergeries, pitture su seta, saponi, miele e torroni.

LE BAR SUR LOUP : A 38 km di Théoule, circa 35 minuti
Il villaggio è costruito su un sperone roccioso a 350 m di altitudine. La vista si distende su Gourdon, le gole e la Valle del Lupo. Le sue case sono raggruppate intorno alla chiesa costruita del XIIIème al XVème secolo e del castello di cui le fondazioni datano del XIIIème secolo, Questo non può essere visitato. L'ufficio di Turismo si trova nei resti del vecchio maschio demolito dopo la rivoluzione.

LUCERAM : A 72 km di Théoule, circa 55 minuti
Costruito su un picco roccioso a 650 m di altitudine, ha saputo conservare la sua autenticità. Vedere la chiesa Santa Marguerite, i suoi retablo ed il suo tesoro, la cappella il Santo Jean che ripara il museo dei vecchi attrezzi, la torre ed i suoi bastioni.  Nella parte inferiore del villaggio, non si appollaiata, quasi tanto vecchia che la parte superiore, vedere la cappella il Santo Pierre.

TOURRETTE SUR LOUP : A 49 km di Théoule, circa 45 minuti
Questo borgo medievale, fortificato al Xième secolo è costruito su un sperone roccioso che sovrasta dei precipizi. Il Municipio è installato nel vecchio castello ed accolga delle esposizioni. La chiesa del XIIème secolo ha subito parecchie ristorazioni, è costruita verso l'esterno del'enceinte del villaggio. Le vie del villaggio accolgono di numerosi laboratori e gallerie, bosco di olivo, tessitori, pittori, cuoi, gioielli, bronzi, mozaïques, vasellami e fayences. A vedere:  Dolciume Florian.

SOSPEL : A 85 km di Théoule, circa 1 ora
In pieno cuore della verdeggiante valle del Bévera, al sud del Parco Nazionale del Mercantour, della frontiera italiana vicino, Sospel è un villaggio tranquillo che triplica la sua popolazione in estate. Città episcopale fin dal Vème secolo, Sospel fosse molto tempo una tappa importante sulla strada reale da Nizza a Torino, anche detta strada mulattiera del sale, dove si superava il Bévéra su un ponte a pedaggio. Costruito al tredicesimo secolo, questo "ponte vecchio" esiste sempre:  ricostruisce in parte dopo l'ultima guerra, è occupato oggi per l'ufficio di Turismo.

SAINT PAUL DE VENCE : A 38 km di Théoule, circa 35 minuti
Costruito su un sperone roccioso, contornato di bastioni edificati sotto Francesco 1, Saint Paul è il villaggio il piu visitato dell'A.M. Le case alle belle facciate di pietre perfettamente restaurate riparano di numerosi galeires di arte. A non mancare:  la porta reale, la grande fontana, la chiesa, il collègiale, il vecchio maschio, la cappella Santo-Clément, i bastioni e delle splendide viste sulle colline ed il mare.

VILLAGGI SI APPOLLAIATO

 VILLAGI ARTIGIANALI

BIOT : A 26 km di Théoule, circa 25 minuti
"La vetreria di arte" sono nel 1956 che nasce la prima vetreria:  La vetreria di biot. Sotto l'impulso di Eloi MONOD, ingegnere ceramista, nascono le prime forme di oggetti ad uso domestico in bicchiere:  caraffe, bicchieri, bussolotti che erano lavorati inizialmente dai vasai. Si ispirato dal lavoro agli artigiani vetrai di Venezia, di Maiorca e di Barcellona, invinterà con un vecchio vetraio ed un giovane soffiatore una vetreria:  La vetreria di Biot.

GRASSE : A 28 km di Théoule circa 30 minuti
"La città dei Profumi" Le profumerie turistiche aprono le loro porte al pubblico e propongono delle visite guidate gratuite affinché i visitatori scoprono un'esperienza appassionante nell'alchimia misteriosa dei profumi attraverso le materie prime, la distillazione, l'enfleurage, il profumatore e le sue creazioni, per finire le loro visite in un salone di vendita.

1°)  Fragonard : da 1926, Fragonard crea i suoi profumi alleando i metodi artigianali alle tecniche di fabbricazione più moderna. Per svelarvi ne i segreti, le loro fabbriche di Grassa e di Eze villaggio vi approno le loro porte per una visita gratuita e guidata tutti i giorni dell'anno. Tél : 04 93 36 44 65

2°) Molinard : dal 1849, la casa Molinard contribuisce largamente alla celebrità della capitale Mondiale del profumo. Ha saputo sviluppare la sua abilità tradizionale ed artigianale, da 5 generazioni che fanno la sua fama internazionale. Una visita guidata, gratuita permette di scoprire le differenti tappe di fabbricazione di Profumo, così come i flaconi vecchi MOLINARD firmati "Lalique" e "Baccarat" ed una collezione unica di etichette. Tél : 04 93 36 01 62

3°) Galimard : Jean di Galimard, Signore di Seranon, grande amico di Goethe, visse a Grassa dove creò in 1947, il Profumeria Galimard. Due secoli e mezzo più la profumeria Galimard insegue tardi, sempre la tradizione del suo illustre fondatore. Oggi, perpetuando i procés che hanno fatto rinomanza dei suoi prodotti, vi invita a venire ad iniziarvi alle sue tecniche e stesso ai suoi segreti! Una visita guidata e gratuita dei laboratori della profumeria sapranno commentate i metodi di estrazione delle materie aromatiche:  avrete il piacere di incontrare questo "compositore" di profumo che chiamano il "Naso." Di più, allo studio delle Fragranze, potrete accostarsi alla creazione del Vostro Proprio Profumo!!!
Tél : 04 93 09 20 00

OPIO : A 26 km di Théoule, circa 25 minuti
"I Frantoi, un patrimonio di più di 150 anni..." "Patrimonio storico", i Mulini del Brague si trovano sul comune di Opio, non lontano da Grassa. Da 7 generazioni questo bastide appartiene alla stessa famiglia di mouliniers che ha saputo perpetuare la sua arte e le sue tradizioni della Cultura di olive. Con forza e perseveranza, il famiglia Michel ha saputo modernizzare la sua attività e sviluppare la sua produttività per oggi fare parte dei primi 3 Mouliniers della Francia. La fabbricazione dell'olio si effettua del mi-novembre alla fine marzo secondo il raccolto. Durante la stagione di triturazione, delle visite commentate hanno luogo nel mulino. Orari di apertura:  9h / 12h - 14h / 18h chiusi domenica e giorni festivi. Chiusura annua:  2 quindicina di ottobre.

VALLAURIS : A 24 km di Théoule, circa 20 minuti
"La ceramica di arte" Molto presto si è esposto a schiena di mulo la ceramica tradizionale detta di "terraille" dove i pignates costituiscono la produzione più corrente. La fine del XIXème secolo corrisponde allo sviluppo della ceramica culinaria che si esporta per terra di Golfo-Juan e mare.  Vallauris si specializza negli utensili di cottura (marmitta rotonda, a coda, basso, casseruola rotonda,)...) rivestite semplicemente di una vernice incolore. Verso il mezzo del XVIIIème secolo un engobe bruno, aranciato o bianco viene a ricoprire parzialmente i locali. Parallelamente, appare lo scenario dit"jaspé" fa di giclures di engobes delle differenti tinte. Verso 1920, la Società Generale propone tre tipi di rifinitura:  il vasellame "ordinario" (esterno in terra grezza ed interiore smaltata rossa o gialla chiara), il vasellame "verniciato" (esterno smaltato giallo di oro ed interno smaltato rosso o giallo chiaro), il vasellame "jaspée", esterno smaltato giallo limone rosso o giallo chiaro. Tradizionalmente, questi vasellami portano su essi medico un numero corrispondente alle misure ancestrali che derivano del piede e del pollice.